Non mi conoscevo affatto…

Non mi conoscevo affatto

“Non mi conoscevo affatto, non avevo per me alcuna realtà mia propria, ero in uno stato come di fusione continua, quasi fluido, malleabile; mi conoscevano gli altri, ciascuno a suo modo, secondo la realtà che m’avevano data”.

(Luigi Pirandello)