Questo amore cosi violento, cosi fragile, cosi…

Questo amore

“Questo amore cosi violento cosi fragile cosi tenero cosi disperato questo amore bello come il giorno e cattivo come il tempo Quando il tempo è cattivo. Questo amore cosi vero. Questo amore cosi bello cosi felice cosi gaio e cosi beffardo. Tremante di paura come un bambino al buio e cosi sicuro di sé come un uomo tranquillo nel cuore della notte. Questo amore che impauriva gli altri che li faceva parlare, che li faceva impallidire. Questo amore spiato Perché noi lo spiavamo, perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato. Perché noi l’abbiamo perseguitato ferito calpestato ucciso negato dimenticato”.

Jacques Prevert

In quanti modi ti amo? Fammeli contare


In quanti modi ti amo? Fammeli contare. Ti amo fino alla profondità, alla larghezza e all’altezza Che la mia anima può raggiungere, quando partecipa invisibile Agli scopi dell’Esistenza e della Grazia ideale. Ti amo al pari della più modesta necessità Di ogni giorno, al sole e al lume di candela. Ti amo generosamente, come chi si batte per la Giustizia;
Ti amo con purezza, come chi si volge dalla Preghiera. Ti amo con la passione che gettavo Nei miei trascorsi dolori, e”.

Elizabeth Barrett Browning

Non prendere mai alla leggera l’amore…

Non prendere mai alla leggera l'amore

“Non prendere mai alla leggera l’amore. La verità è che la maggior parte della gente non ha mai avuto la fortuna di amar qualcuno. Tu non l’avevi mai avuta sinora, questa fortuna, e ora l’hai. Quello che tu e Maria avete, che duri solo oggi e una parte di domani, o duri tutta una lunga vita è la cosa più importante che può capitare a un essere umano”…

Ernest Hemingway

Voi che vivete sicuri nelle vostre tiepide case…

Considerate se questo è un uomo

“Voi che vivete sicuri Nelle vostre tiepide case, Voi che trovate tornando a sera Il cibo caldo e visi amici: Considerate se questo è un uomo che lavora nel fango che non conosce pace che lotta per mezzo pane che muore per un sì o per un no. Considerate se questa è una donna, Senza capelli e senza nome Senza più forza di ricordare Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno. Meditate che questo è stato”…

Primo Levi

Rimani! Riposati accanto a me, non te ne andare

Rimani, Riposati accanto a me Non te ne andare

“Rimani! Riposati accanto a me. Non te ne andare. Io ti veglierò. Io ti proteggerò. Ti pentirai di tutto fuorché d’essere venuta a me, liberamente, fieramente. Ti amo. Non ho nessun pensiero che non sia tuo; non ho nel sangue nessun desiderio che non sia per te. Lo sai”…
(Gabriele D’Annunzio)