Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo…

Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo

Non ho smesso di pensarti, vorrei tanto dirtelo. Vorrei scriverti che mi piacerebbe tornare, che mi manchi e che ti penso. Ma non ti cerco. Non ti scrivo neppure ciao. Non so come stai. E mi manca saperlo. Hai progetti? Hai sorriso oggi? Cos’hai sognato? Esci? Dove vai?

(Charles Bukowski)

Da dove venivano le donne? Ce n’era una scorta infinita…

Da dove venivano le donne? Ce n’era una scorta infinita

“Da dove venivano le donne? Ce n’era una scorta infinita. Ciascuna di esse era diversa, unica. Avevano la passera diversa, i seni diversi, la bocca diversa, ma nessun uomo poteva godersele tutte, ce n’erano troppe, con le gambe accavallate, a far impazzire gli uomini. Che pacchia!”…

(Charles Bukowski)

Lo stile è una risposta a tutto

Lo stile è una risposta a tutto
“Lo stile è una risposta a tutto. Un nuovo modo di affrontare un giorno noioso o pericoloso, fare una cosa noiosa con stile è meglio che fare una cosa pericolosa senza stile. fare una cosa pericolosa con stile è ciò che io chiamo arte. La corrida può essere arte. Boxare può essere arte. Amare può essere arte. Non molti hanno stile”…

(Charles Bukowski)

Le parole non hanno occhi né gambe e spesso nemmeno cuore

Le parole non hanno occhi né gambe, non hanno bocca né braccia, non hanno visceri e spesso nemmeno cuore

“Le parole non hanno occhi né gambe, non hanno bocca né braccia, non hanno visceri e spesso nemmeno cuore, o ne hanno assai poco. Non puoi chiedere alle parole di accenderti una sigaretta ma possono renderti più piacevole il vino. E certo non puoi costringere le parole a fare qualcosa che non voglion fare. Non puoi sovraccaricarle e non puoi svegliarle quando decidono di dormire”…

(Charles Bukowski)

Vuoi sentirti sicuro? La sicurezza si può avere in galera

Vuoi sentirti sicuro? La sicurezza si può avere in galera

“Vuoi sentirti sicuro? La sicurezza si può avere in galera. Tre metri quadrati tutti per te senza affitto da pagare, senza conti della luce e del telefono, senza tasse, senza alimenti. Senza multe. Senza fermi per guida in stato di ubriachezza. Cure mediche gratuite. La compagnia di persone con gli stessi interessi”.

(Charles Bukowski)