Arrivò l’amore col suo respiro…

Divina notte in cui amore

“Divina notte in cui Amore mi baciò. I sentieri erano di garofano. Campo di luna era in tono minore. lo ero una timida pecorella del Signore per un bianco cammino degli Allori. Arrivò l’Amore col suo biondo respiro e il giardino della mia anima fiorì delle rose del bacio e dell’incanto, tristi maghe del paese eburneo che il mio pianoforte stregato snocciolò”.

Federico García Lorca

Io vorrei stare sopra le tue labbra…

Io vorrei stare sopra le tue labbra

“Io vorrei stare sopra le tue labbra per spegnermi alla neve dei tuoi denti. Io vorrei stare dentro il tuo petto per sciogliermi al tuo sangue. Fra i tuoi capelli d’oro vorrei eternamente sognare. E che diventasse il tuo cuore la tomba al mio che duole. Che la tua carne fosse la mia carne, che la mia fronte fosse la tua fronte. Tutta l’anima mia vorrei che entrasse nel tuo piccolo corpo”…

(Federico García Lorca)